Nome scientifico: Aesculus hippocastanum.

Nome comune: ippocastano, castagno d’India, castagna amara, castagna cavallina.

Nome inglese: horse chestnut.

Parti usate: semi, fiori, foglie, corteccia.

Componenti: saponine (escina nel loro insieme), cumarine, flavonoidi (quercetina, campferolo, antociani, tannini, acido ascorbico, vitamina K e vitamine del gruppo B).

Proprietà: migliora la funzionalità del microcircolo, ha proprietà astringenti, decongestionanti, vasocostrittrici e anticellulite.

Consigli d’uso: pomata o gel: preparati topici in quadri di insufficienza veno-linfatica (gambe pesanti, crampi, cellulite) e fragilità capillare (ecchimosi, petecchie), nelle varici.

Curiosità: il nome deriva dal greco castagna del cavallo, perché i suoi frutti erano considerati medicamentosi per la tosse dei cavalli. Fin dai primi dell’Ottocento si estraeva la fecola di ippocastano con la quale si nutrivano gli animali.

Le castagne d’India sono pericolose allo stato fresco. Le saponine che contengono hanno un effetto emolitico e a forti dosi possono provocare delirio, angoscia e depressione.

Il prodotto è aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.

Per offrirvi il miglior servizio possibile, questo sito web si avvale di cookie di profilazione, anche da parti terze, volti a inviarvi messaggi pubblicitari in linea con le vostre preferenze; chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, accedendo a qualsiasi altra sezione di questo sito o cliccando su un elemento qualsiasi di questa pagina, fornirete il vostro consenso all’utilizzo di cookie, tuttavia potrete revocare tale consenso in qualsiasi momento attraverso le impostazioni del Tuo browser, alterando però l'uso del nostro sito. Per consultare la nostra politica sulla Privacy clicca qui.