Nome scientifico: Camellia sinensis.

Nome comune: tè.

Nome inglese: tea.

Proprietà: tonico (stanchezza fisica e mentale) e antiossidante. Favorisce il drenaggio dei liquidi corporei e l'equilibrio del peso corporeo.

Parti usate: foglie.

La pianta del Tè è un arbusto eretto con foglie acuminate e margine dentato, colore sul verde-giallo, fiori bianchi di piccole dimensioni, alto circa 2 mt allo stato naturale, coltivato invece simile ad un cespuglio. 

Il Tè è la bevanda più consumata nel mondo dopo l’acqua. Le sue origini sembrano siano nelle regioni cinesi del sud-ovest (Yunnan E Sichuan). L’utilizzo delle sue foglie come tisana sarebbe stato scoperto attorno al 2700 a.C. da una sorta di Dio pagano, Shennong. Dati più certi danno come primo utilizzo della pianta l’epoca di Han (III secolo a.C.). 

Sotto la dinastia Tang (618- 907) il tè, dapprima limitato al solo consumo medicinale, conosce una diffusione in India. In Europa arriva nel 1500 e furono poi gli Inglesi a diventare forti consumatori di tè (soprattutto nero, con aggiunta di latte). 

Niccolò Lamery, chimico con farmacia a Parigi, nel suo Trattato Universale delle Droghe (prima Farmacopea 1600-1700) lo descrive così: “il Tè è più spesso adoperato per delizia, ma possiede molte buone qualità: imperocchè rallegra e ricrea gli spiriti, dissipa i vapori, impedisce il sopore, fortifica il cervello, il cuore, affretta la digestione e provoca l’urina”. 

I maggiori produttori mondiali sono la Cina, India, Kenya e Sri Lanka, con decimo posto il Giappone avente una produzione di eccellente qualità. Il totale mondiale di produzione ammonta a più di 4 milioni di tonnellate di cui l’80% è Tè Nero (diffuso soprattutto in Occidente) e il 20% è Tè Verde (consumato specialmente in Oriente).

Oggi si raccomanda l’uso del Tè verde come antiossidante, per prevenire i disturbi legati all’invecchiamento, contro la stanchezza fisica e mentale.

Preparazione del Tè: versare l’acqua bollente nella teiera, scaldarla e poi gettare l’acqua. Un cucchiaino di tè a persona versato nella metà di acqua bollente occorrente, da calcolare in base alle persone, coprire in infusione per 3 minuti, aggiungere la restante acqua e filtrare. L’aggiunta del latte lega i tannini che rilascerà dopo la digestione del latte. Il succo del limone potenzia l’azione antiossidante dei tannini, l’acido citrico del limone si combina con il calcio (citrato di calcio) diminuendo il pH.

Il prodotto è aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.

Per offrirvi il miglior servizio possibile, questo sito web si avvale di cookie di profilazione, anche da parti terze, volti a inviarvi messaggi pubblicitari in linea con le vostre preferenze; chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, accedendo a qualsiasi altra sezione di questo sito o cliccando su un elemento qualsiasi di questa pagina, fornirete il vostro consenso all’utilizzo di cookie, tuttavia potrete revocare tale consenso in qualsiasi momento attraverso le impostazioni del Tuo browser, alterando però l'uso del nostro sito. Per consultare la nostra politica sulla Privacy clicca qui.