Nel corso della storia la fragranza ha occupato un ruolo speciale per l'umanità come l'accessorio di potere finale o più duraturo. Nell'antichità la fragranza era sacra e principalmente usata per unire l'uomo al divino, per guarire e per abbellire. Incenso, mirra, sandalo, giglio, rosa e loto ed erbe aromatiche venivano utilizzate, attraverso l'uso in olio, macerazioni o legni da bruciare.

Nel Medioevo, la fragranza era influenzata dall'uso a Corte e dalla reale necessità di igiene e cura della persona. Il pomander, una succosa arancia costellata di chiodi di garofano e spezie, fu inventato in questo periodo e usato per purificare l'aria ed evitare malattie e morte per la peste. La scoperta della distillazione ha portato nuovi usi del profumo dalle acque aromatiche. Più tardi la scoperta dell'alcol avrebbe sostituito gli oli nei profumi.

Con il Rinascimento arrivò il periodo delle Spezierie, dei ricettari e del passaggio dalla magia all'alchimia. I piaceri del profumo erano associati all'aura protettiva conferita indossandolo. Il profumo è diventato uno status symbol della moda e sociale, mascherando convenientemente gli odori indesiderati del corpo. Note olfattive come muschio, ambra, benzoino, storace e tabacco erano a favore in questo momento.

Con il tempo il profumo divenne sempre più comune e diffuso nell'uso, soprattutto con l'arrivo dell'era della profumeria moderna. La scoperta della chimica cambiò radicalmente tutto, le note chimiche o sintetiche divennero la norma e il profumo non era più riservato né il ricco o l'aristocratico. Il profumo divenne accessibile a più persone e il suo uso si estese a tutti gli aspetti della vita. Prodotti per la pulizia fortemente profumati, detersivi per bucato, candele profumate e deodoranti per auto sono alcuni dei molti modi in cui il profumo si è inserito in ogni area della vita. Con questa invasione il forte profumo divenne una norma e un'esplosione di problemi respiratori, asma e allergie, mai visti prima, arrivò con esso.

L’approccio dell’Officina de Tornabuoni è, non sorprendentemente per la nostra formazione botanica e curativa, che il profumo o la fragranza dovrebbero migliorare il proprio benessere invece di sminuirlo. Non abbiamo mai visto la necessità o il senso di compromettere la propria salute per l'uso della fragranza. La vera bellezza della fragranza, infatti, sta nella sua autenticità e nelle sue caratteristiche naturali.  L'aromaterapia ha benefici reali e questo è ora ampiamente accettato e scientificamente documentato.   L'uso di ingredienti naturali rinunciando completamente a solventi chimici e fissativi e l'uso di acqua al posto dell'alcol, non sono solo scelte migliori per la salute e l'ambiente, ma queste scelte rendono le fragranze più belle e accattivanti. Dopotutto, nulla può essere paragonato alla bellezza naturale, alla magia (e alla fragranza!) di una squisita rosa fresca.

Related products

Il prodotto è aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.