Nome scientifico: Calendula officinalis L.

Nome comune: calendula, fiorrancio, callandria.

Nome inglese: calendula, marigold.

Parti usate: fiori e foglie.

Componenti: olio essenziale, saponine, flavonoidi, calendulina (miscela di caroteni e xantofille), mucillagini.

Pianta erbacea, spontanea negli incolti, dal piano a 600 m, in genere annuale.

Proprietà: antinfiammatoria, antisettiche, emolliente, lenitiva ed idratante.

Consigli d’uso. Pomata alla calendula, grazie alla sua azione emolliente e antisettica, migliora l’idratazione della cute. Adatta alla pelle dei bambini e nelle pelli secche e screpolate. Infuso indicato per la detersione delle piaghe, si può usare anche come collutorio per sciacqui e gargarismi.

Curiosità. I fiori si usano nelle insalate. Vengono anche usati come integratori nella dieta del pollame per ravvivare il colore delle carni e il tuorlo d’uovo. Nella bella stagione fiorisce ogni mese.

Secondo la tradizione popolare tedesca per ottenere la crema alla calendula si fanno macerare a bagnomaria fiori di calendula in sugna di maiale ottenendo una pomata efficace nella cura delle ferite.

Il prodotto è aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.

Per offrirvi il miglior servizio possibile, questo sito web si avvale di cookie di profilazione, anche da parti terze, volti a inviarvi messaggi pubblicitari in linea con le vostre preferenze; chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, accedendo a qualsiasi altra sezione di questo sito o cliccando su un elemento qualsiasi di questa pagina, fornirete il vostro consenso all’utilizzo di cookie, tuttavia potrete revocare tale consenso in qualsiasi momento attraverso le impostazioni del Tuo browser, alterando però l'uso del nostro sito. Per consultare la nostra politica sulla Privacy clicca qui.